ELISA all’Arena di Verona
Una festa musicale straordinaria

Milano, 13 settembre 2017

“Così un giorno ho scritto sul quaderno io farò sognare il mondo con la musica…“. Qualcosa che non c’è siglava i primi 10 anni di carriera di Elisa. Dopo altri 10, tutte  le frasi di un testo miracoloso prendono vita sul palco dell’Arena di Verona in una festa musicale di proporzioni straordinarie che dura 4 giorni, che avrà tutte le sere un vestito e ospiti diversi e che ieri ha debuttato con il primo dei 4 sold out.

Elisa non ha smesso di sperare, di sognare e di guardare il sole sorgere ed ha sempre gli occhi trasognati di una ragazza che ha vissuto per la musica, che ha trascorso il suo tempo ad arrangiare il cuore con le canzoni e che, oltre a un repertorio “altissimo”, è riuscita la stima di moltissimi colleghi. Alcuni legati da collaborazioni musicali, altri da amicizia. Tutti vogliono suonare con la prima della classe, che va bene a scuola e oltretutto è anche straordinariamente simpatica.

Lo fa Giuliano Sangiorgi suo ex compagno di scuderia discografica che le porge una rosa e mi commuove subito con Ti vorrei sollevare. Lo fa Emma con la grinta di sempre, con la forza e la capacità di esserci lasciando gli altri in primo piano. Sorrido già è la canzone che condividono. La sensazione è che abbia voluto partire dagli amici intimi, per prendere tutto il coraggio che serve su un palco del genere e con una festa di quelle dimensioni. Un compleanno per il quale lei stessa porta un regalo nuovo: Ogni istante, canzone che suona in italiano e in inglese (Yours to keep) e che ascolteremo in radio dal 22 settembre.

Arrivano poi Alessandra Amoroso che ringrazia Elisa per averla prodotta, aiutata, messa sulla giusta strada e Tommaso Paradiso che con Elisa condivide l’amore per Vasco: Anima Fragile mischia due voci lontane, perfette per quella canzone. Il passato e il presente si intersecano con 3 cambi d’abito e ottime coreografie. Giochi di luce e soprattutto canzoni che vanno a memoria anche se sono in inglese: Stay, Sleeping in your hand, Heaven out of hell, dove quel paradiso è sempre più luminoso a volerlo guardare.

LUCE in tutti e per tutti i sensi. @elisatoffoli @giorgiaofficial #togetherhereweare #ondefunky

A post shared by Paola Gallo (@ondefunky) on

Francesco Renga ripropone con Elisa Vivendo adesso e Giorgia: Luce. Con quella canzone Elisa vinse Sanremo, fu il suo debutto in  lingua italiana e la svolta della sua carriera. Anche Giorgia era a Sanremo nel 2001, il duetto di ieri sera sarebbe degno di una super ospitata all’Ariston 17 anni dopo. Ci pensi il direttore artistico;-)

Oltre al coro gospel e alle immagini di una Elisa 14enne che canta decisa She loves you dei Beatles, i momenti più alti e commoventi sono stati la condivisione con LP di Strange con una forza e una potenza vocale da far venir voglia di urlare “al miracolo” e una versione viscerale e profonda di Almeno tu nell’universo con Loredana Bertè. Un brano al quale Elisa si era accostata con una delicatezza commovente e che ieri sera ha ripreso forza, vita e profondità.

Dopo lo show Elisa è stanca ma appagata anche quando ci spiega che il frutto di mesi di lavoro si brucerà ogni sera per dar luogo a un nuovo show, nuove canzoni, ospiti e arrangiamenti diversi. E’ un lavoro enorme degno di una festa epocale e segno di grande rispetto per il pubblico, gli ospiti e la musica. Stasera sarà “Acustica-gospel”, il 15 e il 16 “Orchestra”. A suonare con Elisa nei prossimi show arriveranno anche (in rigoroso ordine alfabetico) Mario Biondi, Luca Carboni, Carmen Consoli, Francesco De Gregori, Fabri Fibra, Fiorella Mannoia, Ermal Meta, Francesca Michelin, Gianna Nannini, Mauro Pagani, Gino Paoli, Corrado Rustici, Jack Savoretti, Ornella Vanoni, Federico Zampaglione e Renato Zero.

Mi sento di dire con grande serenità che raramente ho visto tanto amore spontaneo, tanta buona musica mischiarsi per gioia e non per business, per rispetto e per amicizia. Elisa ci ha dimostrato che la bellezza può davvero salvare il mondo e scrivere canzoni che restano è “un modo per fermare il tempo e la velocità e i passi svelti della gente…”.

Paola Gallo©

2 Comments

  • Parliamo di una che è in grado di fare della sua voce quello che vuole!! UNICA … pensare che pur con il biglietto perderò questo concerto mi fa star male, mi sono però scaricato il singolo “Ogniistante” e “YoursToKeep”!! Devo dire che mi tocca riascoltare la canzone in italiano, ma di pancia preferisco la canzone in inglese, forse perché so che quella l’ha scritta lei.
    Grazie Paola della tua stupenda recensione, è quasi sembrato di esserci, anche se esserci ai concerti e sempre un’altra cosa, ma un po’ hai reso l’idea. Un caro saluto, mi consolerò facendomi il giro del sud Italia.

  • Inizio dicendoti che quando ieri ti dissi che attraverso la tua recensione mi sarei sentita come fossi stata anch’io li a Verona,avevo ragione ..parola dopo parola mi sono sentita come fossi stata davvero li con voi ..ho sentito gli stessi brividi la stessa emozione, quel amorepuro di cui di parlato ..Elisa è entrata nella mia vita in quel lontano 2001 ma già la conoscevo grazie hai suoi primi successi in inglese è già da li mi aveva incuriosito ..poi quando lo vista per la prima volta sul palco dell’Ariston ne li me ne sono innamorata ..è da 20anni fa parte orgogliosamente della mia vita .. Come tu sai è ieri ti ho raccontato Elisa mi aiutata ad uscire dal Bullismo , attraverso la sua musica mi ha aiutata a tornare a sognare grazie a ho davvero rivisto la luce .. io non sono brava con le parole ..ma se dovessi descrivere Elisa è prendendo in prestito le tue parole direi che lei è un artista che a sempre cercato di riarangiare il cuore ..quello stesso cuore che ogni volta che canta scortita fino ad arrivare a l’anima delle persone lei è pugno che non fa mai male ..è una di quelle rare artiste che racchiude in se l’unicità artista è la rarità come persona ..che una volta imparato a conoscere non ne puoi più far a meno è André (Riganot) ne la prova se le sposata 😉 comunque io (cosa che non avrei mai detto tempo fa) mi ci rivedo moltissimo in lei è questo lo scoperto da un po di anni quando tramite la sua partecipazione ad Amici ho imparato a conoscerla meglio è a scoprire in lei una donna straordinaria ..che a tanto ancora da dare è raccontare!

    Elisa è le sue canzoni: le sue canzoni sono vere è proprie poesie , lezioni di vita che non puoi far almeno di ascoltare è che ti si impremiano nel’anima ..ieri credo che sia voi che eravate li in Arena sia noi che eravamo qui dietro ad uno schermo abbiamo ripercoso questi 20anni ma all’incontrario 20anni di brani che ci anno accompagnati è con i quale abbiamo riso pianto condiviso momenti è brutti brani che resteranno impressi nella storia della musica.

    Elisa feat Emma&GiulianoSangiorgi: Che dire ..quando ho visto i video questa mattina sono scoppiata in lacrime è avevo brividi lungo tutto il corpo ..loro tre sono qualcosa si sublime sia che a trietto che idividualmente ognuno di loro a una voce un timbro diverso ma unico ma entrambi nutrono lo stesso identico amorepuro profondo per musica ed Emma ha ragione quando scrive che “non mai visto cosi tanto amore puro profondo” perché con loro è un #sorridogià ancor prima di vederli sul quel palco.

    Elisa feat Giorgia: è qui credo che le parole non servano per i video parlano da soli ..sono due artiste straordinarie molto diverse tra loro ma anch’esse unite da un profondo amore per la musica è ieri nonostante la piccola gaff dovuta secondo me all’emozione ,sono state straordinarie pura magia ed emozione :’)

    Elisa feat LP ; è qua trovare le parole non è facile ..perché il solo pensare a questo duetto vengono i brividi ..LP lo scoperta da poco ma lo subito adorata a una voce un sound che ti spettinati è un mix perfetto tra Italia è america ..è unito a quello di Elisa anno dato vita a qualcosa di raro come un capolavoro dipinto da Vangogh solo a dipingerlo sono state loro attraverso la musica!

    Elisa fear Loredana Bertè: Qui ho poco d’aggiungere ..Eli a preso il brano di Mimi è lo a affrontato con la sensibilità il rispetto che merita ..credo che se Mimi fosse ancora qui l’amerebbe è sono sicura che ieri sera da lassù le stesse guardando da lassù è sorrideva felice per questo omaggio è sopratutto nel vedere la sua amata sorella tornata a splendere! Ho la pelle d’oca solo nel scriverla questa cosa!

    Elisa feat Renga: era una accoppiata che avevo già pensato in passato è quando Renga partecipo a Sanremo con VivendoAdesso scritta appunto da Eli sapevo di aver avuto ragione le loro voci insieme se,pur diverse sono cosi romantiche (si può usare questo termine spero di si) comunque sono due metà artistiche che si sono ritrovate è che ogni volta che li ascolto mi lasciano senza fiato!

    E infine Elisa feat Tommaso Paradiso: Non conosco bene Tommaso ma devo dire che dalla prima volta che lo ascoltato mi a colpita a una voce davvero particolare è i TheGiornalisti anno un sound inconfondibile secondo me ci regaleranno belle sorprese comunque tornado al loro duetto ecco non lo ancora ascoltato ..ma dalle tue a parole sono sicura anno fatto un bellissimo omaggio a Vasco regalandoci un super momento di musica!

    Per concludere questo concerto è un altro di quelli che rimpiangere a vita di essermi persa ma che nonostante ciò, lo racconterò prima hai mie figli è poi a miei nipoti per insegnar loro che sognare è cosi bello è che se ci credi davvero i sogni si avverano!!!

    Grazie Ziafunky per essere stata i nostri occhi ..sei sempre un tesoro è grande spiker/giornalista 💓

Lascia un commento