Biografia

paolabio

Sono nata a Milano il 17 ottobre di sera, durante un autunno con le foglie rosse che sfidavano la nebbia. Innamorata della musica dal primo mangiadischi arancione e della scrittura, da sempre attenta alle vicende del mondo.

Giornalista professionista dal 2006. Milano mi piace sempre, dopo Londra è la città più cosmopolita del globo terracqueo, l’unica dove potrei vivere In Italia.

Non posso fare a meno del mare, ma mi mancano sempre un po’ le palle di neve. Ci giocavo a 3 anni nel cortile di casa, a 10/12 e 18 nei cortili di scuola e ai giardini pubblici di Piazza Cavour che oggi sono dedicati a Indro Montanelli (giornalismo nel DNA qualcuno direbbe). Erano e rimangono “il mio parco” preferito di Milano. Da piccola mio padre, che lavorava all’Ansa, mi ci portava sempre ed io guidavo i gokart.

Avrei voluto frequentare il liceo linguistico, ma non ho mai sopportato le scuole private e grazie al Classico riesco a capire il significato delle parole, una soddisfazione senza fine. In via del Conservatorio a Milano (facoltà di Scienza Politiche) facevo lezione di sociologia con Francesco Alberoni. In quelle aule c’è sempre stato odore di rivolta, le ho amate per questo. Mentre studiavo, lavoricchiavo per pagarmi gli studi. Dalla banca alla radio è stato un attimo. Ci ho messo pochi minuti a lasciare un impiego solido e redditizio per lavorare in una radio privata di Rho, piccola e senza grandi prospettive di futuro. Eppure tutto il mio vagare e i miei sogni fortissimi mi hanno portato prima a Easy Radio di Cusano Milanino, poi a Radio Monte Stella e infine a Radio Italia solomusicaitaliana dove lavoro da oltre 15 anni interagendo quotidianamente con artisti italiani (debutto con i Pooh: erano il gruppo preferito del mio capo, io non li avevo mai ascoltati. Andò benissimo: il “culo” dei principianti…). Conduco e ho condotto Tv show musicali su Radio Italia Tv (canale 70 del digitale terrestre). Inviata con gioia e sempre con nuove domande al Festival di San Remo, al Festival del Cinema Venezia, al Salone del libro Torino, al Festival Gaber, a O’Scià di Claudio Baglioni, a numerosissimi concerti in Italia e all’estero ed a Londra e Pechino in diretta OnAir dalle Olimpiadi.

Sono anche il direttore artistico dell’emittente radiofonica InBlu del gruppo Avvenire-Tv2000 dove mi diverto a inventare format radiofonici e a scegliere belle canzoni da mandare in onda. No non ho ancora scritto un libro, ma il mio romanzo è dietro l’angolo. Aspetto che il traffico si smaltisca un po’, aspetto un’illuminazione e un posto libero. Amo senza riserve i cani e il rock. Quando non mi vedete o sono nascosta ad accarezzarne uno o sto pogando nascosta in bagno. In macchina sono la peggiore, dicono che noi della Mini siamo insopportabili, forse hanno ragione.

 

Paola Gallo©