RON: “Senza Lucio, io non sarei qui”
Intervista esclusiva a Ron

Milano, 2 marzo 2018

<<Se non ci fosse stato Lucio, io non sarei qui. Era il tipo d’uomo che amava senza riserve e faceva di tutto perché gli altri fossero felici e realizzassero i loro progetti>>.  Così, senza mezza termini Ron presenta Lucio! un disco che ha giustamente un punto esclamativo. Una selezione di 12 brani, compresa la sanremese Almeno pensami, un paio di duetti (Piazza Grande e Chissà se lo sai) e una versione di Com’è profondo il mare cantata solo da Dalla, una canzone scritta con la penna di un rivoluzionario e la libertà di un musicista atipico quale era Lucio.

<<Ho aspettato 6 anni perché mi sembrava fosse il tempo giusto per metabolizzare il lutto e per non essere inopportuno, in troppi hanno sbandierato amicizie con grande enfasi. Ora mi sembrava il regalo giusto per i 75 anni che avrebbe compiuto e per dare al pubblico un motivo in più per ascoltare e non dimenticare Dalla>>. Tra aneddoti legati alla loro amicizia, uno stralcio video dello spettacolo teatrale “L’altra parte di Ron” e una versione acustica di Almeno pensami cantata straordinariamente, Rosalino ci ha raccontato un disco bello e necessario che verrà presentato dal vivo il 6 maggio al Teatro Dal Verme di Milano e il 7 maggio all’Auditorium Parco della Musica a Roma.

Guarda la videointervista a Ron

Puoi comprare Lucio! qui

5 Comments

  • Emozioni !
    In questa prima settimana di “adio”, dove LA “erre” manca davvero tanto,
    ci voleva proprio una tua intervista, semplicemente bella !

  • Sono entrata perché per il momento è il solo contatto che riesco ad avere con te!! Non ti nascondo che ho provato ad ascoltare Radio Italia alle 16:00 ma non ci sono riuscita.
    Dalla manca a tutta la mia generazione e Ron si è dimostrato un personaggio sensibile. Un buon fine settimana cara Paola

  • Anche x me le rondini è e rimane un capolavoro…… intervista spettacolare, vera incredibilmente unica. ?⭐❤

Lascia un commento